Caldaie > Tipo di Caldaia > Classificazione caldaie per riscaldamento

Tipi di Caldaie per Riscaldamento


Le caldaie per riscaldamento sono le classiche caldaie che vengono utilizzate nelle case negli impianti di riscaldamento. Questa caldaie hanno la funzione di trasformare in calore l’energia prodotta da un determinato combustibile (ad esempio il metano o il gpl). Una volta trasformata l’energia in calore, le caldaie lo distribuiscono sotto forma di acqua o di aria calda in tutti gli ambienti, attraverso un sistema di radiatori o tubi presenti nelle varie stanze dell’abitazione.


Quanti tipi di caldaie per riscaldamento esistono?

Tipi di caldaiaLa classificazione delle caldaie può avvenire in vari modi, vi proponiamo qui di seguito alcune tipologie.

  • Luogo di installazione: caldaie da interno o da esterno
  • Tipo di installazione: caldaia fissa, semifissa, locomotiva o locomobile
  • Tipologia di riscaldamento: caldaie per riscaldamento interno o per riscaldamento esterno
  • Modalità di circolazione del calore: caldaie a tubi d’acqua o a tubi di fumo
  • Modalità di circolazione dell’acqua: caldaie a circolazione naturale o a circolazione forzata
  • Per potenza termica nominale (PN): caldaie murali, a basamento o a fiamma inversa
  • Per tipo di tiraggio dell’aria: caldaie a camera stagna, a camera aperta, a bassa temperatura, ad alta temperatura
  • Per tipologia di combustibile: caldaie a gas, a metano, a gpl, a gasolio, a pellet, a legna, …
  • Per tipologia di focolare: caldaie a combustibile solido, a combustibile liquido o a recupero
  • Per tecnologia di scambio: caldaie a condensazione o tradizionali
  • Per contenuto dell’acqua rapportato alla superficie
  • Per pressione massima di esercizio
  • Per produzione massima di vapore all’ora
  • Per classe di efficienza energetica, che viene misurata in stelle (da 1 stella a 4 stelle)

Esistono quindi tante possibilità differenti di classificazione delle caldaie. Per scegliere la caldaia più adatta alle proprie necessità di riscaldamento è quindi necessario aver ben chiare tutte queste caratteristiche, ad esempio se la caldaia serve solo per il riscaldamento o anche per la produzione di acqua calda sanitaria, oppure le dimensioni degli ambienti che si vuole riscaldare (più è grande lo spazio e maggiore dovrà essere la potenza nominale), il luogo dove la si vuole installare (all’interno o all’esterno dell’abitazione), e così via.