Caldaie > Informazioni Caldaie > Libretto Caldaia DPR 74/2013

Nuovo Libretto Caldaia 2014


In attuazione di quanto stabilito dal Decreto del Presidente della Repubblica n.74 del 16 aprile 2013 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 7 marzo 2014 il Decreto ministeriale 10 febbraio 2014, che ha definito nuove regole in merito ai libretti di impianto delle caldaie e dei sistemi di climatizzazione.

Il DM 10/02/2014, “Modelli di libretto di impianto per la climatizzazione e di rapporto di efficienza energetica di cui al decreto del Presidente della Repubblica n. 74/2013” (il cui testo completo è consultabile qui) definisce che a partire da domenica 1 giugno 2014, tutte le caldaie e gli impianti termici per la climatizzazione estiva ed invernale debbano essere muniti del nuovo libretto e che vengano utilizzati i nuovi modelli per i controlli in merito all’efficienza energetica. Successivamente il DM 20 giugno 2014 pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.153 del 4 luglio 2014, ha prorogato la scadenza stabilendo che il nuovo libretto è obbligatorio a partire dal 15 ottobre 2014.

Dove si trova il nuovo libretto?

In caso di nuova installazione, il libretto viene fornito e compilato dall’installatore, mentre in caso di caldaia già installata, il responsabile della caldaia (che nelle singole abitazioni è l’utente e in condominio è di solito l’amministratore o la ditta delegata) deve provvedere a scaricare il nuovo modello dal sito del Ministero dello Sviluppo Economico (si può effettuare il download qui) e compilarlo. Il vecchio libretto della caldaia va comunque mantenuto e allegato al nuovo libretto.

Controlli, manutenzione, pulizia

Anche con il nuovo DPR 74/2013 viene lasciata alla ditta installatrice la possibilità di fissare la frequenza e la tipologia di operazioni di manutenzione e pulizia da compiere. Nel caso in cui la ditta non fornisca indicazioni, fanno fede le indicazioni riportate dal costruttore della caldaia sul libretto di impianto. Nel caso in cui mancassero anche questi dati, ci si riferisce alle norme UNI e CEI della caldaia (esempio per le caldaie domestiche inferiori a 35kw fa fede la norma UNI 10436/96 mentre per le caldaie condominiali di potenza superiore a 35kw ci si riferisce alle norme UNI 10435/95).

Per i controlli di legge il libretto di impianto fornisce le indicazioni sulla periodicità, in mancanza delle quali vengono presi a riferimento gli intervalli definiti dalla legge.


Il nuovo libretto

Il Nuovo Libretto in vigore dal 15/10/2014 è formato da 14 sezioni:
libretto caldaia DPR 74/20131. scheda identificativa dell’impianto
2. trattamento acqua
3. nomina del terzo responsabile dell’impianto termico
4. generatori
5. sistemi di regolazione e contabilizzazione
6. sistemi di distribuzione
7. sistema di emissione
8. sistema di accumulo
9. altri componenti dell’impianto
10. impianto di ventilazione meccanica controllata
11. risultati della prima verifica effettuata dall’installatore e delle verifiche periodiche successive effettuate dal manutentore
12. interventi di controllo efficienza energetica
13. risultati delle ispezioni periodiche effettuate a cura dell’ente competente
14. registrazione dei consumi nei vari esercizi
istruzioni per la compilazione del libretto

Il modello del nuovo libretto per le caldaie è scaricabile gratuitamente qui .

Documentazione e modulistica

Per maggiori informazioni sulle regeole di compilazione e per scaricare i vari allegati consultare questa sezione del sito mise.gov.it