Caldaie > Pellet > Aumento IVA Pellet 2015

Aliquota IVA Pellet al 22% dal 2015


Una delle novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2015 (meglio nota come Manovra Finanziaria) è l’aumento dell’aliquota iva per il pellet, che dal 1 gennaio 2015 passa al 22%.

IVA PelletAl punto 711 della Legge 23/12/2014 n. 190, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 29/12/2014, viene infatti scritto:

Al n. 98) della tabella A, parte III, allegata al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, dopo le parole: «compresa la segatura» sono inserite le seguenti: «, esclusi i pellet».

La tabella A Parte III (Servizi) del DPR 633/1972 richiamata dalla Legge di Stabilità 2015, riportava le tipologie di prodotti a cui viene applicata l’aliquota IVA ridotta. Il punto 98 indicava l’aliquota iva ridotta per “Legna da ardere in tondelli, ceppi, ramaglie o fascine; cascami di legno compresa la segatura”, ma ora è stato specificato “esclusi i pellet”.

Dal 1/1/2015, data di entrata in vigore della legge di stabilità del Governo Renzi, il pellet non può più beneficiare dell’iva ridotta, ma prende l’iva ordinaria, che è attualmente pari al 22%.
Questo si traduce per i consumatori in un aumento del prezzo dei sacchi di pellet.